Confligo – Heathen Pride

Cover
Tracklist
n/a
Recensione
Genere: n/a
I Confligo sono un gruppo di Isernia, e presentano questo demo di 9 tracce. Il genere proposto e’ un ibrido tra i Therion, gli Hollenthon e i gruppi viking-metal, cioe’ un Metal di matrice heavy/power (ma non troppo) e gothic con inserti tastieristici e particolari elementi come cori, un soprano e un baritono, il tutto in una atmosfera tra l’epico e il “boschivo” (l’idea della selvaticita’ e della notte,l’immagine i lupi nella foresta presenti sul booklet). Ascoltando il cd pero’ noto subito un paradosso: solitamente nei gruppi “demo” (cioe’ gruppi ancora a livello amatoriale, che non hanno ancora “sfondato”), le tastiere e i cori sono il punto debole del disco, introdotti spesso per fare scena e ascriversi ad un determinato genere piu’ ricercato. In questo cd invece le parti di tastiera sono veramente ottime (in certi frangenti, come l’intro,mi ricordano i Graveworm) e sanno creare gli “spazi” per gli altri strumenti e i cori, in particolare per la bella voce del soprano (molto brava davvero). Il paradosso sta qui, il difficile (le tastiere e i cori) passano l’esame, mentre gli strumenti piu’ classici (chitarra,basso,batteria) no. Infatti , trascurando ovviamente la produzione (nei demo si sa e’ quasi sempre scadente, del resto autoprodurre un disco costa), le parti di chitarra sono piuttosto banali e non danno quel senso di azione e di coinvolgimento che invece e’ il segreto dei gruppi citati sopra (in particolare gli Hollenthon) , cioe’ l’ascoltatore non e’ sottoposto all’attacco sonoro che dovrebbe appagarlo (e non si tratta di una questione di velocita’). Stesso discorso per basso (non riesco a sentirlo) e batteria. E poi la voce maschile (non quella baritonale, quella solista che canta alcune parti) e’ veramente orrenda … si poteva mettere un qualunque tipo di voce (pulita,growl,screaming) …. ma non quella!!!! Detto questo, comunque bisogna dire che il disco si difende: innanzitutto il genere proposto non e’ facile da gestire, le buone idee comunque ci sono e il disco in alcuni frangenti e’ piuttosto buono. Come dicevo prima, il difficile e’ stato fatto, ora si tratta di riempire quegli spazi di cui parlavo sopra con un valido Metal …. e togliere quella voce!!!!