HOME
RECENSIONI
INTERVISTE
CONCERTI
BIOGRAFIE
LO STAFF
LINKS
FORUM
SKINS
ZERO DAYS, ZERO SECS

Robert Fleischman - World in your eyes

Etichetta: Frontiers

Dopo parecchi anni di volontario esilio, torna uno dei vocalist più carismatici ed influenti dell'Aor e lo fa sfoderando un lavoro di gran classe e melodie inarrivabili. Sto parlando di Robert Fleischman, l'illustre quanto fugace predecessore di Steve Perry dinnanzi al microfono dei Journey, famoso inoltre per avere preso parte al progetto Invasion con l'ex Kiss Vinnie Vincent a metà degli anni ottanta, piazzando una manciata di hits, tra cui la celeberrima "Boyz Are Gonna Rock". La grande stagione dell'Aor riparte da un lavoro strepitoso come "World In Your Eyes", una raccolta di dieci brani di grande caratura, scritti a quattro mani dallo stesso Fleischman e da Josh Ramos, l'attuale chitarrista degli Hardline e dei Two Fires, coadiuvati qua' e la' da una manciata di "top musician" dell'area losangelina quali Kelly Hansen degli Hurricane alle tastiere e Richie Onori alla batteria. Trovare dei picchi in un disco che fa della qualità tecnica e compositiva la propria arma vincente è impresa ardua, ma se dovessi soffermarmi su quei brani di grande impatto, che farebbero la fortuna di parecchi programmi F.M., citerei la dirompente title track "World In Your Eyes", seguita a ruota dal mid tempo "I Can't Sleep At Night", dalle cadenze vagamente west-costiane, e dall'orecchiabilissima "Just One Kiss". Volutamente ho tenuto per ultimo l'asso pigliatutto, che in questo caso è rappresentato da "Over My Head", una ballad da brividi scritta da Bryan Adams ed interpretata in maniera superlativa da Robert Fleischman, valorizzata all'ennesima potenza dall' assolo centrale di Josh Ramos. Proseguendo oltre, grideremmo al miracolo...

Voto: S.V.

Roberto Villani