HOME
RECENSIONI
INTERVISTE
CONCERTI
BIOGRAFIE
LO STAFF
LINKS
FORUM
SKINS
ZERO DAYS, ZERO SECS

Rain - Intervista ad Amos (guitars)

Per chi non conoscesse gli emiliani Rain, consiglio caldamente di dare un'occhiata alle recensioni di Bigditch 4707 e Headshaker presenti sul nostro portale, per chi già conoscesse la band, non ci resta che passare ad intervistare il simpatico chitarrista Amos!

Intervista a cura di: Brown Jenkin

Innanzitutto ciao, e complimenti per Headshaker, mi sembra un'ottima prova, grintosa e potente!
Si grazie, ciao a tutti, abbiamo messo in questo CD davvero tutto quello che avevamo, e abbiamo ottenuto, anche grazie al lavoro fatto in mixing al Fear Studio, una botta che riproduce finalmente anche su CD l'impatto live della band. Sono già tra quelli che a forza di headbanging tornano a casa senza testa, e il cd non è ancora uscito. Provare per credere !
Efettivamente è un disco che suona molto live e molto diretto, e la grinta è confermata anche dagli mp3 aggiuntivi della sezione multimediale, saranno inclusi anche nel cd vero e proprio?
Si, ci siamo permessi di includere anche una ricca parte multimedia al CD, quegli MP3 sono stati registrati a tradimento dal nostro fonico (EDO - il toro meccanico) durante i concerti che facemmo nel 2001 a spalla di Paul di Anno & Killers a Milano e Torino....molto rock 'n' roll!!!
A proposito di Paul Di Anno, o per meglio dire i primi maiden, sono stati tra le vostre influenze e lo sono tuttora?
Decisamente, stare con lui 4 giorni nel 2001 per me è stato come reallizare un sogno bellissimo... è veramente uno di noi, checché ne dicano i giornali, chiaro che non lo puoi intervistare dopo la sua consueta boccia di tequila quotidiana.... comunque con lui e i Killers è andata da Dio tanto che ci richiamarono nel 2002 per altre 2 date con loro a Bologna e poi di nuovo a Milano....
Anche se sei tra le giovani leve dei Rain, come hai visto la scena heavy in italia all'epoca dei primi passi mossi dalla band?
Guarda, io sono nella famiglia RAIN dal febbraio '98, prima avevo altri gruppi sempre di stampo Heavy Metal classico già dal 1989 circa. Direi che la scena italiana nell'ultima decade ha fatto molti passi avanti anche se nella nostra zona gruppi Heavy Metal per davvero non ne sono rimasti, alcuni si stanno riformando ora, segno che è un buon momento per il classico in generale....comunque mancano purtroppo ancora vere e solide infrastrutture e soprattutto francamente siamo pochi, troppo pochi per contare e farci sentire davvero...ma forse è meglio così... l'importante è andare avanti senza fermarsi mai!
E della scena attuale italiana che mi dici? Mi riferisco alle band nostrane più famose come ad esempio Rhapsody e Lacuna Coil...
Sono ottime band, anche se non suonano proprio quell'Heavy Metal che facciamo noi
a noi piace alla vecchia anni 80, loro hanno preso gli uni un filone più speed/epico/sinfonico
gli altri molto moderno/new/dark....Direi che portano avanti l'attitudine ma snaturano il concetto. Io credo che invece più di tanto una cosa non vada miscelata o se ne finisce per ottenere una completamente diversa. Una cosa completamente diversa molto spesso poi a me non piace più!
Stilisticamente mi sembra che gli italiani che si avvicinino di più ai Rain siano i Domine, per i riff di chitarra e per alcune parti di cantato, sbaglio?
No, non sbagli, sono infatti tra i gruppi emersi ultimamente quelli che mi piacciono di più… Anche se purtroppo se ne parla un pò meno. Sarà forse per la poca avvenenza del frontman??? Se è così anche noi siamo comunque rovinati, ah ah ah.
Ok, poi con Morby te la vedi direttamente tu. (Nel frattempo parliamo anche degli altri singer delle band italiane che ho chiamato in causa, convenendo sul fatto che i Lacuna Coil da questo punto di vista sono i meglio forniti ndr) Ho visto che la Deadsun records è francese, c'è qualche motivo che vi ha spinti a scegliere una label d'oltralpe piuttosto che una nostrana?
Si, motivo molto semplice: le label nostrane non erano assolutamente interessate al nostro genere tranne la Rising Works di Frank Andiver che ci ha fatto avere in un secondo momento la distribuzione SELF (e quindi dal 21 luglio 2003 potrete trovare HEADSHAKER in tutti i negozi italiani). Con la Deadsun ci troviamo molto bene perchè anche all'estero ha buoni canali e ci sta davvero dando una grossa mano.
Tornando al disco quali sono le canzoni di headshaker in generale che preferisci?
Sicuramente quelle che ho scritto io (ride): Wing, Viking, Energy... Ma anche Lucio (Tattini n.d.r.) stavolta ha superato se stesso concependo brani come la stessa title track o Blood Sport che ti fanno da subito saltare sulla sedia e soprattutto con un feeling anni '80 da paura... Poi l'arrangiamento della band e le idee di ciascuno hanno reso secondo me il tutto veramente ok!
Di Yellow putrefaction che mi dici invece? M'è sembrata un po' inconsueta, con un feeling decisamente rock n roll old style
No problems, ma un pezzo più rock 'n' roll lo mettiamo sempre perchè dal vivo fa scattare subito un grande casino tra la gente e poi tutto in fondo parte da lì: senza il rock non c'era il metallo! Per sdrammatizzare un pò alla fine se non ti diverti è meglio che cambi aria, o no? Noi ci divertiamo sempre da dio, è fondamentale! E anche la gente che ci segue; per questo abbiamo dedicato loro anche un pezzo, quello che chiude il CD e si intitola Only for the Rain Crew...e ti assicuro che fa scattare la bolgia!
Qualche anticipazione per il tour? Prendereste in considerazione l'ipotesi di partecipare magari a qualche festival metal?
Certo! E infatti parteciperemo al Bologna Metal Fest che si terrà il 14 settembre al tendone Estragon al Parco Nord, assieme ad altre mitiche band come gli Atroci ed i Crying Steel... a volte ritornano (ride). Poi ci stiamo accordando anche per qualcosa al sud.... Ma adesso è ancora presto.... Comunque suoneremo molto e veramente dappertutto, come abbiamo sempre fatto! Yeah!
Ok, per concludere, un messaggio per i lettori di MetalManiacs?
Ok, dai ragazzi allora supportate l'underground e divertitevi, andate ai concerti e portate anche le vostre amiche... ok??? Vi aspettiamo on the road, le date le trovate al nostro sito http://www.raincrew.com long live rock n roll!!!
Alessio 'AMOS' Amorati

Brown Jenkin